lunedì, Ottobre 21

Fantacalcio, la Top 11 delle neopromosse dalla Serie B

Google+ Pinterest LinkedIn Tumblr +

Bentornate in Serie A! Dopo mesi di sudore e sacrifici, il trio Brescia, Lecce e Verona può festeggiare il ritorno nella massima serie. C’è chi è tornato immediatamente dopo un solo anno di purgatorio, come nel caso degli scaligeri, e chi ha faticato più del dovuto: le Rondinelle ci hanno messo 8 anni mentre i salentini 7. Questi ultimi hanno addirittura dovuto lottare per uscire dall’inferno della Lega Pro.

Chi sono stati gli eroi della promozione?

Ogni squadra ha i suoi condottieri capaci di entusiasmare e trascinare una città intera dall’inferno al paradiso calcistico grazie a grandi giocate e gol superlativi. Stilare una Top 11 non è stato semplice: sono tanti, troppi i giocatori che, in un modo o nell’altro, hanno contribuito sensibilmente alle cavalcate di Brescia, Lecce e Verona.
Alla fine, siamo riusciti a mettere su una formazione di tutto rispetto, interessante anche in ottica Fantacalcio.
È un undici solido ed equilibrato che dovrebbe accontentare i tifosi delle 3 compagini i quali sicuramente non vorrebbero smettere di festeggiare ma c’è un campionato di A da preparare, possibilmente senza fare delle brevi comparsate (vedi Frosinone).
La nostra Top 11 vede tra i pali la sicurezza del Brescia Alfonso: dopo l’eccellente stagione con il Cittadella, si è confermato anche con i lombardi guidati da Corini. L’estremo difensore sta raccogliendo i frutti della gavetta passata tra i campi di B e C.
La retroguardia è affidata al rinato Lucioni: a Lecce, l’ex Benevento ha trovato il luogo adatto dove rilanciarsi dopo la squalifica per doping. Ha portato la sua esperienza al servizio dei salentini e non vede l’ora di calcare nuovamente i campi della Serie A. Pur non essendo un top al Fantacalcio tra i difensori, da lui possiamo aspettarci una buona media voti fantacalcio e una titolarità quasi assicurata, salvo imprevisti. Anche Romagnoli e Bianchetti rientrano di diritto in questa speciale formazione per aver aiutato Brescia e Verona offrendo partite impeccabili nei match clou.
Il centrocampo è formato per 2/4 dal Lecce di Liverani: Mancosu e Falco sono rispettivamente il cervello e la rapidità dell’undici salentino, i 2 motori che hanno reso possibile l’impossibile.
Non può mancare il gioiellino del Brescia Sandro Tonali il quale ha già mostrato di avere mezzi tecnici importanti nonostante la giovanissima età, tant’è che è onnipresente nei consigli fantacalcio per la prossima stagione ed è atteso da oltre 1 anno da molti fantallenatori che non vedono l’ora di averlo nella propria fantasquadra. Ci sarà molta curiosità su quel che può fare nella massima serie mentre Laribi spera di avere una chance nella nuova avventura in A degli scaligeri.
L’ex Cesena dovrà darsi da fare per convincere il nuovo allenatore, salvo venga confermato Aglietti.
Passiamo all’attacco, un reparto delicato dove solo gli uomini forti salgono in cattedra. I nomi di Donnarumma, La Mantia e Di Carmine si scrivono da soli per via del loro apporto inesauribile.
L’attaccante bresciano sta diventando un portafortuna: dopo aver portato l’Empoli in A nello scorso campionato, si è ripetuto con il club lombardo formando una coppia gol formidabile con Torregrossa. Anche il centravanti scaligero non ha deluso le aspettative esaltandosi nelle partite
che contano mentre la punta salentina ha stupito tutti: giunto con scetticismo dall’Entella, si è conquistato la maglia da titolare segnando con buona regolarità e diventando un punto fermo del
roster di Liverani.

Chi non ce l’ha fatta

Permetteteci di andare un pò off-topic pescando quei giocatori che si sono contraddistinti in questo campionato di B ma hanno avuto poca fortuna con i loro rispettivi club. Moncini stava per trasformare il sogno del Cittadella di giocare in A in realtà ma si è frantumato in mille pezzi al Bentegodi di Verona. Intanto, i tifosi amaranto ringrazieranno la punta, di proprietà della Spal, bravo a realizzare ben 12 gol in 17 presenze. Lodevole anche il campionato di Nwanwko Simy il quale ha letteralmente salvato il Crotone e anche quello di Ninkovic con la casacca dell’Ascoli.
Pillon, in quel di Pescara, ha tirato a lucido i talenti Brugman e Mancuso mentre il Venezia spera nelle provvidenziali parate di Vicario per mantenere il posto in B.

Top 11 neopromosse: Alfonso; Lucioni, Romagnoli, Bianchetti; Falco, Mancosu, Tonali, Laribi; Di Carmine, La Mantia, Donnarumma.

Condividi.

Autore

Economista a tempo perso, fantallenatore a tempo pieno. Se ci fosse una clinica per curare i malati di fantacalcio, sarei il primo paziente. Collezionista seriale di 65,5.

I commenti sono chiusi.